Primi cantanti

Cantanti? No, Primi Cantanti
Spettacoli lirici e teatrali con protagonisti affermati del mondo.

“…il Sig. Sindaco dovrebbe sapere che non è facoltà mia né di nessuno al mondo di disporre dei primi cantanti, e ciò che rende la cosa assolutamente ridicola si è l’avvertimento dei tre anni. Peresempio io dovrei dire all’Adelina Patti, a Fraschini, etc… badate bene che da qui a tre anni, non importa voi abbiate un’offerta dall’America, dalla Russia, etc., voi non accetterete perché verrete a cantare a Busseto!! Io domando non solo agli uomini pratici di cose teatrali, ma a te stesso che conosci gli affari, se questa pretesa non è esorbitante e impossibile”. Così scriveva sconsolato Giuseppe Verdi nel 1865 già all’apice della fama al suo mentore Barezzi. Ma l’amore per i “primicantanti” a Busseto, come a Parma del resto, è sempre stato.. esorbitante e di sicuro il tempo non ha mutato le attese di appassionati così severi. Non faremo torto al Maestro, nell’invitare a Busseto per i nostri amici provenienti da tutto il mondo, i “primicantanti” di oggi. A Fiorenza Cedolins il compito di inaugurare un ciclo che farebbe felice… il Sig.Sindaco.